Perché la prima community di un brand sono i suoi dipendenti

Written by lorenzodamelio. Posted in Social Media

 

BrandCommunityStavo aspettando l’ispirazione per scrivere questo articolo, ma un webinar mi ha decisamente aiutato. Ho seguito la conferenza realizzata da Social Media Today e intitolata “Engaging Employee Advocates: How Electronic Arts is Activating Employees to Amplify the Brand’s Message” e non ha che confermato – e anche ampliato – ciò di cui già ero convinto. Ossia che diverse aziende sottovalutano il potere (oltre che le passioni e le potenzialità, mi permetto di aggiungere) dei propri dipendenti, la loro prima e più importante community, per migliorare i propri processi, diffondere il proprio marchio ed essere quindi più efficaci ed efficienti. E anche per poter generare un migliore ambiente lavorativo.

Non è più tempo di essere social “outside” e non esserlo “inside”. Credo proprio sarà una delle prossime tendenze nell’universo dei Social Media negli anni a venire. Basterebbe una sola delle schermata delle slide di “Social Chorus”, che vi riporto in forma scritta a seguire, per confermarlo:
- Un impiegato ha una credibilità di circa 2 volte il doppio rispetto al Direttore;
- Il 92% dei follower degli impiegati non conoscono ancora il brand (dove lavorano gli impiegati);
- Il 77% dei consumatori è più facile che acquistino il prodotto se ne sentono parlare da qualcuno di cui si fidano;
- Gli impiegati hanno 10 volte più follower che gli account delle aziende.

Qua trovate invece tutta la presentazione:

Tags: , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.