Verso il 2020: 5 trends previsti

È quando l’essere umano sogna che si fanno gli avanzamenti migliori dell’umanità. Perché è solo pensando ciò che si...

Come tirare fuori i sogni dal cassetto

Da pochi giorni ho intrapreso un piacevole passatempo. Cerco di guardarmi ogni giorno almeno un filmato dai TED Talks....

#Rockin1000 porta i Foo Fighters a Cesena

Sarò inquieto come Fabio (qua il suo intervento a Tedx Bologna), il ragazzo che ha dato vita all’idea di...

10 motivi per cui fare startup è come correre

Mi trovo a scrivere questo articolo di notte: quando corro la sera ultimamente, non so perchè, faccio fatica a...

Stai lanciando la tua startup? Ecco 10 consigli dalla mia esperienza

Ho avuto la possibilità, qualche giorno fa, di raccontare in breve la storia della startup di cui sono co-founder,...
Innovazione
Verso il 2020: 5 trends previsti
Sociale
Come tirare fuori i sogni dal cassetto
Innovazione
#Rockin1000 porta i Foo Fighters a Cesena
Innovazione
10 motivi per cui fare startup è come correre
Innovazione
Stai lanciando la tua startup? Ecco 10 consigli dalla mia esperienza
VanGoghAlive
Caro diario

“Van Gogh Alive”: immergersi nell’arte

E io che pensavo di cavarmela con gli aforismi. E che Van Gogh fosse un’artista “solo” coi quadri. Davvero non conoscevo bene Vincent (lo chiamo per nome perché sono ormai entrato in confidenza!).

Sono appena tornato da una (al solito) bellissima Torino, che questa volta mi ha donato una fantastica immersione nel mondo di Vincent Van Gogh con la mostra multimediale a lui dedicata.

Potrebbe non piacere a tutti, è particolare in quanto diversa dal solito offrendo un’esperienza nella quale si è appunto coinvolti dai quadri proiettati (anche in movimento), da una musica pensata ad hoc e da alcuni suoi testi di notevole significato. In questa maniera si vivono più profondamente le sue opere e da ciò ne guadagna il feeling con l’artista e la sua visione.

Continue reading

Related posts
L’intraprendenza come leva per l’impatto sociale
29 maggio 2016
Cosa significa essere “pervidiosi”?
29 maggio 2016
“Made in Research” vista da mentor
24 maggio 2016
42accelerator-humanplus
Innovazione

L’intraprendenza come leva per l’impatto sociale

Da anni mi impegno affinchè il mio contributo di cittadino possa generare un impatto sociale per migliorare la qualità della vita del territorio dove abito. Che non significa “solo” la città, la provincia o l’Italia. Mi son sempre considerato un cittadino della Terra.

Come ogni essere umano imparo dalle esperienze, da ciò che sperimento. Se è all’età di 18 anni che ho iniziato a fare attività di volontariato, è a partire dal 2007 che mi son impegnato nel far sì che sempre di più potesse essere la stessa Pubblica Amministrazione a generare un cambiamento positivo per il bene comune. Mi pare anche abbastanza logica come considerazione.

Sono stato tra il resto portavoce del Referendum sull’Acqua Pubblica nel Biellese, coordinando un movimento composto da una ventina di associazioni locali e contribuendo per ciò che ho potuto nel 2011 a portare 27 milioni di italiani al voto. E ho provato, giusto un paio di anni fa, anche l’esperienza di candidarmi. Di fatto per me la priorità è stata sempre, per quanto nelle mie capacità, di migliorare l’ambiente circostante al di là di qualsiasi appartenenza ponendo in primo piano i contenuti utili da considerare per soddisfare gli obiettivi di cambiamento.Continue reading

Related posts
“Van Gogh Alive”: immergersi nell’arte
29 maggio 2016
“Made in Research” vista da mentor
24 maggio 2016
Analisi del potenziale imprenditoriale: il test della Fondazione Human+
16 maggio 2016
Related posts
“Van Gogh Alive”: immergersi nell’arte
29 maggio 2016
Educare al riuso divertendo
27 ottobre 2009
Ghedini cita Animal Farm
6 ottobre 2009
Ci_Fy67WYAEVr7X
Innovazione

“Made in Research” vista da mentor

Se non avessi pensato a FriendMovie non sarei andato alla Startup Weekend di Reggio Emilia. E poi da lì selezionato per l’Internet Festival di Pisa. E poi da lì entrato nel programma di Torino Social Innovation, per poi collaborare con l’Incubatore 2i3t e poi ricevere un supporto dalla Compagnia di San Paolo e poi essere coinvolto come mentor al Business Game “Made in Research” dell’Incubatore dell’Università di Torino per contribuire allo sviluppo di nuove idee di impresa.

Facendo il primo passo a volte, praticamente sempre, non si sa dove si andranno poi esattamente a poggiare i piedi, ma ciò che conta di più è appunto aver iniziato mantenendo poi lo spirito da esploratore. Il mio consiglio è: fatelo anche voi!
Continue reading

Related posts
“Van Gogh Alive”: immergersi nell’arte
29 maggio 2016
L’intraprendenza come leva per l’impatto sociale
29 maggio 2016
Analisi del potenziale imprenditoriale: il test della Fondazione Human+
16 maggio 2016
HumanPlus
Innovazione

Analisi del potenziale imprenditoriale: il test della Fondazione Human+

Essere imprenditori si impara. Sono tante, davvero numerose le caratteristiche che bisogna allenare. La differenza però la fa sempre la passione per ciò che si intende costruire e, nel tempo, la visione che si ha. Come per qualsiasi sport. Mente e corpo, insomma.

Volevo ora condividere quindi con voi un utile test (dura 30 minuti circa) elaborato dalla Fondazione Human+, che ha sviluppato STEPS – STartuppers and Entrepreneurs Potential Survey: una metodologia di analisi del potenziale imprenditoriale finalizzata a valutare i fattori di capitale umano e i fattori di capitale sociale.Continue reading

Related posts
L’intraprendenza come leva per l’impatto sociale
29 maggio 2016
“Made in Research” vista da mentor
24 maggio 2016
Stiramento, come prevenire e reagire
7 settembre 2009